UL e Relux firmano un accordo per permettere ai produttori di illuminazione di condividere dati fotometrici verificati

23.06.2017

UL e Relux firmano un accordo UL, organizzazione globale di scienza della sicurezza, e Relux Informatik AG, società improntata allo sviluppo, alla produzione e alla distribuzione di software per la progettazione dell'illuminazione e la presentazione di apparecchi d'illuminazione, hanno annunciato la firma di un accordo basato sul nuovo programma di Verifica di UL. Il programma, che convalida i dati fotometrici a fronte della normativa ISO/EN 13032 o LM 79, permette il rilascio di un nuovo marchio - UL Verified appunto - che offrirà per la prima volta ai produttori di illuminazione un servizio di verifica indipendente dei dati fotometrici dichiarati per i loro apparecchi. Infine queste informazioni verranno condivise tramite il database di Relux, che consentirà ai professionisti dell'illuminazione e agli utenti finali di cercare in tutta comodità i prodotti di cui hanno bisogno.

Con il lancio del nuovo programma di Verifica di UL relativo a marketing claim su dati fotometrici, e l'accordo che prevede che i dati verificati vengano caricati nel database di Relux, si risponderà sia alle esigenze dei professionisti dell'illuminazione, che necessitano di una panoramica trasparente e chiara di ciò che acquistano, sia all' obiettivo delle aziende di offrire prodotti affidabili.

Muoversi nel mercato dell'illuminazione non è facile, vista l'ampia gamma di caratteristiche di prodotto. Finora le qualità luminose dei prodotti sono state dichiarate dallo stesso produttore ed è spesso difficile confrontarle o verificarle. Pertanto i claim di autodichiarazione sono stati l'unico strumento a disposizione dei professionisti dell'illuminazione per cercare prodotti con carattestiche di performance specifiche.
Con l'avanzamento della ricerca scientifica, la luce e le sue qualità hanno assunto maggiore importanza nella vita quotidiana. Gli effetti biologici della luce sono un argomento di ricerca diffuso, mentre concetti come illuminazione umanocentrica e ritmi circadiani sono diventati frequenti nel nostro vocabolario. La potenza della luce è evidente: può dare nuova vita a città, edifici e opere architettoniche; può mettere in sicurezza zone non sorvegliate; è utilizzata come strumento per migliorare la connettività e il progresso nella smart city e, soprattutto, consente di percepire la realtà nel modo più vero possibile.

"Nel settore dell'illuminazione, le performance sono e saranno sempre di più un fattore rilevante per la differenziazione dei prodotti sul mercato", ha dichiarato Roberto Inclinati, responsabile commerciale globale della divisione illuminazione di UL. "Il programma di Verifica dei marketing claim attraverso il marchio "UL Verified" e l'accordo con Relux rafforzano l'impegno profuso per offrire un maggiore orientamento a lighting designer, architetti e tutti quei professionisti che lavorano per un'illuminazione di qualità. UL è sicura che questo nuovo marchio di Verifica consentirà ai produttori di differenziarsi dalla concorrenza"."La collaborazione strategica fra Relux e UL fornirà il massimo livello di trasparenza e dati correttamente misurati e verificati per gli impianti luminosi. A tal fine, Relux e UL daranno vita a un sistema in cui gli utenti stessi potranno controllare se i dati fotometrici dichiarati sono "UL Verified" per garantire di ottenere i risultati auspicati. Questa nuova collaborazione e l'innovativo marchio di Verifica miglioreranno l'affidabilità e la precisione delle simulazioni di illuminazione con i software di Relux", ha concluso Markus Hegi, CEO di Relux Informatik AG.